Apple e il ‘Think Different’

 Articolo pubblicato il 29/09/2007 che parla di Eventi 

Il 29 settembre del 1997 Apple lanciò una nuova campagna promozionale tramite video, stampa e cartelloni.

Think Different - Muhammed Ali (Cassius Clay)Si intitolava “Think Different”, concetto che fu inizialmente declinato in due spot televisivi da un minuto e 30 secondi sulla rete televisiva statunitense NBC.

Nel video si mostrava una sequenza di celebri personaggi storici dalla forte personalità a cui era abbinata la voce fuori campo dell’attore Richard Dreyfus che recitava il seguente testo:

“Here’s to the crazy ones. The misfits, the rebels, the troublemakers. The round pegs in the square holes, the ones who see things differently. They’re not fond of rules and they have no respect for the status quo. You can quote them, disagree with them, glorify or vilify them. About the only thing you can’t do is ignore them. Because they change things, they push the human race forward. And while some may see them as the crazy ones, we see genius, because the people who are crazy enough to think they can change the world, are the ones who do.”

Think Different - Maria CallasLo spot fu tradotto e trasmesso anche in Italia (dove era recitato da Dario Fo) con il seguente testo:

Questo film lo dedichiamo ai folli. Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Costoro non amano le regole, spece i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo. Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perchè fanno progredire l’umanità. E mentre qualcuno portebbe definirli folli noi ne vediamo il genio; perchè solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero.

La campagna “Think Different” fu uno dei primi provvedimenti intrapresi da Steve Jobs per risollevare l’immagine dell’azienda, che negli anni precedenti si era offuscata. In una lettera agli impiegati dell’azienda da lui cofondata, Jobs spiegò la filosofia dietro la campagna tra cui il fatto che non era pensata per promuovere prodotti ma in generale il marchio Apple.

Volete approfondire?

 
11 commenti  


11 commenti »

  1. […] Il link all’articolo di “Storie di Apple” […]

    Pingback by FedeMac SF » Blog Archive » Buon Compleanno Think Different : 10 anni — 29 settembre 2007 @ 2:34 pm

  2. […] Parlavo pochi istanti fa con Nicola D’Agostino, di Storie di Apple, che mi ha prontamente ricordato ben tre anniversari molto importanti della storia di Apple, che si sono presentati proprio in questi giorni. Parliamo dei compleanni della campagna “Think Different” (29 settembre 1997), di iSync (30 settembre 2002) e dei Developer Tools (30 settembre 1997). […]

    Pingback by Tre anniversari per il futuro di Apple — 1 ottobre 2007 @ 5:38 pm

  3. […] http://www.storiediapple.it/apple-e-il-think-different.html  […]

    Pingback by Blog » Blog Archive » 10 anni fa “Think different” — 2 ottobre 2007 @ 9:35 pm

  4. Incredibile…il testo tradotto è identico a quello della pubblicità della 500.
    Il dg della fiat aveva detto che si era ispirato ad Apple per la pubblicità ma questo mi sembra un pò più che ispirarsi….

    commenti by Amedeo — 8 ottobre 2007 @ 6:26 pm

  5. penso che sia stato uno dei migliori spot mai realizzati nella storia della televisione!!!

    commenti by Fabrizio — 10 ottobre 2007 @ 9:58 am

  6. anche per me è uno dei spot più belli che siano mai stati girati… la mia domanda è un’altra! la musica sotto !?!? di chi è? chi l’ha composta? posso trovarla in qualchem odo! AIUTO!!

    commenti by missa — 17 gennaio 2008 @ 10:14 pm

  7. […] Fonte: [Storie di Apple] […]

    Pingback by Think Different « Pucciom’s Weblog — 29 maggio 2008 @ 9:46 pm

  8. Grazie di tutto Steve!

    commenti by zighi — 6 ottobre 2011 @ 8:25 am

  9. Davvero un grande ! Concordo che sia stato uno dei spot più belli mai stati girati..

    commenti by Nex_apple92 — 6 ottobre 2011 @ 7:02 pm

  10. uno dei(degli)spot più belli mai girati? ma se è uno spot di montaggio. cioè fatto con materiale di repertorio! mai affermazione risuonò più falsa
    (che mai avranno girato per fare lo spot?)
    cerchiamo di dirlo con le parole giuste grazie

    commenti by ric furgo — 7 ottobre 2011 @ 4:00 am

  11. […] Perché tanto bisogno di sminuire la figura di Jobs anche oltre l’obiettività e il giusto equilibrio delle valutazioni? Per un motivo semplice, spiega Segall, descritto verso la fine del famoso spot Think Different: […]

    Pingback by Non ignoranti e non ignorabili | Script | iCreate — 11 ottobre 2011 @ 2:39 pm

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Aggiungete un commento

(necessario)

(necessario)




 


Basato su WordPress e sul tema Conestoga Street di Theron Parlin