Apple e l’italiano dell’App Store

 Articolo pubblicato il 18/02/2011 che parla di Software 

All’inizio di febbraio Apple ha aggiornato il suo sistema di distribuzione di software per dispositivi iOS rendendo possibile effettuare ricerche tra le app impostando una serie di filtri.

La localizzazione in italiano del filtro relativo al prezzo si è però rivelata alquanto discutibile. Le tre opzioni che in inglese recitavano “All”, “Free” e “Paid” erano state rese nella nostra lingua con i termini “Tutto”, “Gratis” e… “Pagato”.

Gratis o Pagato

In questi giorni l’App Store, dietro le quinte, è stato nuovamente aggiornato e Apple ha corretto il tiro mettendo “A Pagamento” invece di “Pagato” e aggiustando anche le concordanze di molte delle diciture “Tutto” in “Tutti” e “Tutte”.

Gratis o A pagamento

È un piccolo dettaglio se si pensa alle tante questioni in sospeso ma fa piacere sapere che a Cupertino qualcuno ha notato e fatto in modo di rettificare quella traduzione allo standard qualitativo a cui l’azienda ha abituato i suoi utenti.

Chiudo con un suggerimento: quando possibile sarebbe bene mettere mano anche alle traduzioni sconclusionate su un’altra parte dell’iTunes Store, quella del social network Ping… ;-)

Volete approfondire?
Ecco altri articoli che parlano di ,
 
1 commento  


1 commento »

  1. Apple di sicuro tiene a queste cose, forse anche troppo. Basta pensare all’esagerato “Registra” invece di “Salva”. Forse però ultimamente hanno deciso per un cambio di direzione, visto che Mail usa “Registra”, mentre Safari (applicazioneaggiornata recentemente) usa “Salva”.

    Anche Facebook tiene molto alle traduzioni ma, come tutti, le prime iterazioni sono “un po’ ” errate. Quando hanno introdotto le mail di notifiche in html, quella che notificava l’aggiunta di un nuovo commento riportava il pulsante “Si veda il commento”, corretto qualche settimana dopo in “Vedi commento”.

    commenti by Alan — 18 febbraio 2011 @ 2:43 pm

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Aggiungete un commento

(necessario)

(necessario)




 


Basato su WordPress e sul tema Conestoga Street di Theron Parlin