Dieci anni fa: Next in Apple (2) – Acquisizioni strategiche

 Articolo pubblicato il 21/12/2006 che parla di Eventi,Personaggi,Software 

(continua dalla prima parte)

Steve Jobs e Gil AmelioLa scelta di NeXT era lo stadio finale di una lunga e tormentata ricerca da parte di Infinite Loop di una base tecnologica che permettesse di superare l’impasse interno nel creare un nuovo sistema operativo e un modello di sviluppo per il futuro.

Con la acquisizione, o meglio fusione delle due aziende, Infinite Loop guadagnò due risorse preziosissime per la sua sopravvivenza in un periodo tormentato ed incerto.

La prima fu l’accoppiata del sistema operativo NeXTSTEP/OPENSTEP e del modello di sviluppo ad oggetti oggigiorno noto come Cocoa: seppure risalenti alla fine degli anni ’80 entrambi sono invecchiati meno di altre tecnologie dell’epoca e anzi, in un contesto più solido e visibile, con qualche necessario adeguamento hanno mostrato la attualità, validità e lungimiranza delle scelte originarie.

La seconda risorsa, forse ancora più importante e preziosa della prima, fu un leader ormai maturo e smaliziato -temprato dalle vicissitudini con NeXT e la Pixar- nelle spoglie del fondatore Steve Jobs. Questo avrebbe riservato diverse sorprese a osservatori, pubblico e stessi dirigenti di Apple, in primis Gil Amelio, CEO che gli diede il bentornato nell’azienda che aveva cofondato.

(Continua nella terza parte)

Immagine tratta da http://www.rdl.com.lb

Volete approfondire?
Ecco altri articoli che parlano di , , , ,
 
5 commenti  


5 commenti »

  1. […] (continua dalla seconda parte) […]

    Pingback by Storie di Apple » Dieci anni fa: Next in Apple (3) - sorprese e appetiti — 26 dicembre 2006 @ 12:04 am

  2. […] (Continua nella seconda parte) […]

    Pingback by Storie di Apple » Dieci anni fa: Next in Apple (1) — 27 dicembre 2006 @ 12:39 pm

  3. […] Rientrato nell’azienda che aveva cofondato meno di un anno prima, ufficialmente Jobs si era messo a disposizione come consulente. Nei mesi intercorsi era però riuscito a estromettere il CEO a cui doveva il ritorno, Gil Amelio, e stava formulando un piano per ricostruire Apple. […]

    Pingback by Storie di Apple » Steve Jobs diviene iCEO — 16 settembre 2007 @ 7:55 pm

  4. […] theplan.apple.com “The Plan” ovvero Il Piano: era un sito speciale di Apple tra il 1996 e 1997 che illustrava la strategia dell’amministratore delegato prima di venire spodestato da Steve Jobs (che Amelio stesso aveva fatto tornare). Una copia del sito si può vedere grazie alla Wayback Machine dell’Internet Archive. […]

    Pingback by Storie di Apple » I siti di Apple: altre vecchie iniziative — 25 novembre 2008 @ 3:23 pm

  5. […] DR1 (abbreviazione che sta per Developer Release 1) arrivò solo sette mesi dopo l’acquisizione e fusione di Apple con NeXT sul cui sistema operativo si […]

    Pingback by Storie di Apple - Rapsodia di una migrazione — 1 febbraio 2009 @ 3:58 pm

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Aggiungete un commento

(necessario)

(necessario)




 


Basato su WordPress e sul tema Conestoga Street di Theron Parlin