iSync: l’inizio di qualcosa di grande

 Articolo pubblicato il 30/09/2007 che parla di Eventi,Software 

Il 30 settembre del 2002 Apple rilasciò un nuovo software, chiamato iSync.

iSync sulla homepage AppleiSync, che fu annunciato in una versione “beta” alla manifestazione MacWorld a New York, permetteva la sincronizzazione di dati quali rubrica contatti e agenda (Address Book e iCal) tra i Mac (ma solo con il servizio .Mac) e con cellulari, dispositivi Palm e iPod. La lista iniziale era molto striminzita e includeva quattro telefoni con Bluetooth di Sony Ericsson (T68i, T68, T39, R520), qualsiasi iPod (con versione 1.2 del software iPod) e i device Palm o Handspring sincronizzabili con con HotSync 3.0 e Palm Desktop 4.0 o superiore.

logo iSyncAll’epoca Steve Jobs presentò l’utility iSync, poi inclusa nel sistema operativo Mac OS X, come l’inizio di qualcosa di davvero grande, frase che nel comunicato italiano fu tradotto con l’ancora più enfatico “l’inizio di una svolta di dimensioni titaniche”. Si trattava di un’affermazione che più di quattro anni dopo, in seguito all’annuncio dell’iPhone, assunse un significato all’epoca impensabile, forse anche per l’azienda stessa.

Immagini tratte dal sito web di Apple

Volete approfondire?
Ecco altri articoli che parlano di
 
Avete dei commenti?  


Nessun commento »

Nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Aggiungete un commento

(necessario)

(necessario)




 


Basato su WordPress e sul tema Conestoga Street di Theron Parlin