2002: l’ultimo Titanium

 Articolo pubblicato il 05/11/2007 che parla di Eventi,Hardware 

Introdotto nella prima settimana del novembre 2002 e noto con i nomi in codice Antimony e P88, il Powerbook Ti 15″ con cpu G4 1 Ghz/867 Mhz (la Ti sta per “Titanio”) vanta numerose caratteristiche che lo rendono unico nel suo genere.

PBG4Anzitutto quelle tecniche: fu reso disponibile da Apple in due configurazioni, una base a 867 MHz e l’altra che infrangeva la barriera del GigaHertz e che al tempo stesso montava anche una scheda video con 64MB di Ram ed il primo Superdrive su un PowerBook.
Proposto negli USA a prezzi da 2299 a 2999 dollari che secondo Apple History era “il prezzo più basso mai visto per PowerBook G4 di fascia alta”.

Poi il materiale: il Ti 15″ 867MHz/1GHz rimase sul mercato sino al settembre dell’anno successivo quando fu sostituito dal primo Powerbook 15″ in alluminio, che si univa ai due apripista, il minimale 12″ e l’enorme 17″.

Oltre a queste c’è un’altra caratteristica peculiare di questo modello è che è l’ultimo portatile prodotto a Cupertino su cui è possibile partire con il “vecchio” Mac OS. Alla voce sistema operativo minimo si legge infatt Mac OS 9.2.2, che si affiancava al Mac OS X (dal 10.2) in quello che è a tutti gli effetti l’ultimo PowerBook dual boot, trait d’union tra vecchia e nuova Apple.

Tra i motivi ulteriori che lo fanno archiviare tra gli “ultimi” c’è infine l’inclusione (per poco) come computer supportato dalla sesta versione di Mac OS X. La 10.5 (Leopard) pone infatti come requisiti minimi (arbitrari e discutibili, ma comunque da tenere in considerazione) nei G4 la frequenza di clock di 867MHz.

Volete approfondire?

 
10 commenti  


10 commenti »

  1. Non ho capito. L’ordine di uscita è stato:
    Powerbook Ti 15″
    Powerbook Alu 12″/17″
    Powerbook Alu 15″
    ?

    Cioè i primi aluminum sono stati 12″ e 17″?

    commenti by Alan — 5 novembre 2007 @ 6:17 pm

  2. Alan: esatto. Il 15 Alu è uscito molto dopo, insieme alla seconda generazione dei 12″ e 17″ in alluminio.
    Ecco per precisione la timeline esatta:

    Novembre 2002: PowerBook G4 (1 Ghz/867 Mhz)
    Gennaio 2003: PowerBook G4 (12.1″)
    Gennaio 2003: PowerBook G4 (17″)
    Settembre 2003: PowerBook G4 (15″ Firewire 800)
    Settembre 2003: PowerBook G4 (12.1″ DVI)
    Settembre 2003: PowerBook G4 (17″ 1.33 Ghz)

    nda

    commenti by Nicola D'Agostino — 5 novembre 2007 @ 6:59 pm

  3. Cavolo, avrei detto il contrario..

    Grazie! :)

    commenti by Alan — 5 novembre 2007 @ 7:02 pm

  4. Una precisazione, però, perché non sembra poi molto chiaro: il modello Ti in sé era stato presentato molto prima (gennaio 2001), anche se con “soli” 400 e 500 MHz. È invece corretto dire che quello di cui parli è stato l’ultimo dei Ti prima degli Al.

    commenti by Epimenide — 5 novembre 2007 @ 8:58 pm

  5. Ooops, dimenticavo la fonte:
    http://www.everymac.com/systems/apple/powerbook_g4/index-powerbook-g4.html

    commenti by Epimenide — 5 novembre 2007 @ 9:00 pm

  6. Epimenide: beh, il titolo dell’articolo (“l’ultimo Titanium“), mi sembrava non desse adito a dubbi in tal senso. :)

    nda

    commenti by Nicola D'Agostino — 5 novembre 2007 @ 10:01 pm

  7. […] Ecco di seguito i miei dati, su Mac OS X 10.4.8 su un PowerBook G4 1 GHz (quindi ppc): 1028 i386 1045 ppc 18 ppc64 1 ppc7400 1 ppc750 1 ppc970 […]

    Pingback by nezmar.com » E tu che architetture hai nel tuo Mac OS? — 10 novembre 2007 @ 12:38 pm

  8. […] Si potrebbe obiettare che nel 2003, prima con l’esordio delle scocche in alluminio dei PowerBook 12″ e 17″ e poi con l’arrivo del primo 15″ anch’esso in questo materiale ci sia stato un cambiamento ma questo, oggettivamente si è limitato ad aspetti anche molto importanti ma che non hanno mutato radicalmente l’aspetto dei portatili “pro”. Per avvalorare questa affermazione basta tornare di qualche anno indietro e notare anche solo superficialmente lo scarto enorme tra il PowerBook G3, noto come Pismo, ed il primo PowerBook G4 in oggetto. […]

    Pingback by Storie di Apple » Dal Titanium al MacBook Pro: sette anni di continuità o di stasi? — 25 giugno 2008 @ 6:10 pm

  9. […] Ringrazio pubblicamente i residui di autonomia del mio (vecchio) PowerBook G4 1GHz e l’iPod Touch su cui ho installato (previo jailbreaking) il software MxTube, uno strumento che consiglio vivamente a chi deve tradurre o semplicemente “sbobinare” (trascrivere) video tratti da YouTube. […]

    Pingback by nezmar.com » Una traduzione tutta in treno — 13 ottobre 2008 @ 3:44 pm

  10. […] di seguito i miei dati, su Mac OS X 10.4.8 su un PowerBook G4 1 GHz (quindi ppc): 1028 i386 1045 ppc 18 ppc64 1 ppc7400 1 ppc750 1 […]

    Pingback by Nicola D'Agostino » E tu che architetture hai nel tuo Mac OS? — 13 giugno 2015 @ 10:18 am

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Aggiungete un commento

(necessario)

(necessario)




 


Basato su WordPress e sul tema Conestoga Street di Theron Parlin