Made in Italy – Intervista a Matteo Rattotti

 Articolo pubblicato il 29/03/2010 che parla di Novità,Personaggi,Software 

Storie di Apple: Come e quando hai iniziato?
Matteo Rattotti: Danilo Bonardi, Giordano Fracasso ed io (Matteo Rattotti) ci siamo conosciuti all’università e abbiamo cominciato a creare programmi per le nostre esigenze, quasi per gioco. Successivamente le applicazioni sono cresciute e abbiamo iniziato a rilasciarle gratuitamente. Il feedback degli utenti ci ha travolto e da allora l’idea di metterci in proprio non ci ha mai abbandonato.

Shiny Frog è nata 3 anni fa, dopo 2 di esperienza come sviluppatori freelance. Il nostro motto “Keep it simple” ci spinge a creare prodotti validi ma non troppo complicati e la nostra filosofia di base “Do one thing and do it well” ci permette di concentrare le energie su una cosa per volta, senza mettere troppa carne al fuoco.

SdA: Che software usi per lo sviluppo?
MR: XCode, Interface Builder, Svn, Terminal e ovviamente i developer tools che Apple fornisce. Come editor di testo prediligiamo Vim, che ora utilizziamo sotto forma di MacVim, un port specifico per Mac. In generale cerchiamo di utilizzare prodotti open source per lo sviluppo, in quanto il mondo Unix ne è pieno.

SdA: Su che hardware?
MR: Abbiamo varie macchine intel di nuova generazione e alcune PPC per la retrocompatibilità, oltre ad alcuni PC con linux. 

SdA: Quali sono i tuoi canali di distribuzione?
MR: Poiché siamo orientati alla fascia consumer e crediamo che la blogosfera e Internet siano mezzi molto importanti. Shinyfrog, il nostro sito, è il punto di riferimento per i nostri prodotti. Utilizziamo anche i classici siti di distribuzione software per mac (apple, MacUpdate e VersionTracker). Siamo fermamente convinti che sia fondamentale lasciare a tutti la possibilità di esprimere la propria opinione su ciò che produciamo: è possibile farlo su www.shinyfrog.net tramite blog, forum o commenti. Le critiche servono a migliorare la qualità delle nostre applicazioni per soddisfare al meglio i bisogni degli utenti. 

SdA: Rapporti con Apple?
MR: I nostri rapporti con Apple sono di profonda ammirazione e stima per il lavoro svolto e l’innovazione apportata nel mondo degli sviluppatori. Apple fornisce ottimi strumenti per creare in poco tempo applicazioni potenti e usabili che ci hanno permesso di proporre ottimi prodotti.

SdA: Un bilancio di questi anni come sviluppatore?
MR: Lo sviluppo per Mac OS X si sta rivelando molto soddisfacente e stimolante perché offre tutti gli strumenti per liberare la nostra fantasia. Cocoa permette di realizzare interfacce utenti accattivanti e allo stesso tempo usabili, rendendo più divertente e meno faticoso l’utilizzo da parte dell’utente.
Siamo convinti che il futuro della produttività sia su Mac OS X in ambito desktop e su iPhone come piattaforma mobile: per questo abbiamo in cantiere, oltre ai prodotti desktop, alcune applicazioni per iPhone.

Nome programma : Img2icns
Descrizione: Img2icns è uno strumento semplice e veloce per creare icone a partire da qualsiasi immagine.
Prezzo/licenza: Per ora gratuito, uscirà una versione pro a pagamento
Requisiti: Mac OS X 10.4 o superiore

Una versione di questo articolo è stata pubblicata su “Applicando” 271 del dicembre 2008.

Volete approfondire?
Ecco altri articoli che parlano di , , , ,
 
Avete dei commenti?  


Nessun commento »

Nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Aggiungete un commento

(necessario)

(necessario)




 


Basato su WordPress e sul tema Conestoga Street di Theron Parlin