Peter Hoddie, l’architetto di QuickTime

 Articolo pubblicato il 03/12/2008 che parla di Personaggi,Software 

Attualmente è l’amministratore delegato della Generic Media ma Peter Hoddie è uno dei tanti personaggi mitici di Apple e ha contribuito non poco all’attuale posizione dominante dell’azienda nel settore musicale.

QuickTime 7.5 music - Peter HoddieA chi si chiede “E perché mai?” rispondiamo che Hoddie per più di un decennio ha lavorato in Apple delineando, realizzando e promuovendo la tecnologia QuickTime. Il suo ruolo è stato quello di “Distinguished Engineer and Senior QuickTime Architect”, capitanando lo sviluppo pratico e strategico del software epr il multimedia e contemporanemente collaborando alla nascita di numerosi standard, tra cui l’MPEG-4.

Un piccolo ma significativo indizio del suo lavoro su QuickTime ci viene dal contenuto accluso in una vecchia versione del sistema operativo dei Macintosh. Hoddie detiene ben sei brevetti nel settore del “digital media” ma ha anche trascritto in formato midi i brani di Bach, Beethoven e Mozart presenti sul CD di Mac OS 7.5 (e riproducibili grazie ai QuickTime instruments).

Volete approfondire?
Ecco altri articoli che parlano di
 
1 commento  


1 commento »

  1. allo sviluppo delle varie sottocategorie derivate dallo standard mpeg hanno partecipato anche degli italiani.

    commenti by cirio — 4 dicembre 2008 @ 1:17 pm

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Aggiungete un commento

(necessario)

(necessario)




 


Basato su WordPress e sul tema Conestoga Street di Theron Parlin