La iPod Division

 Articolo pubblicato il 05/05/2015 che parla di Personaggi 

Nel maggio del 2004 Apple effettuò una riorganizzazione radicale della sua struttura, creando una “iPod Division”.

2004_ipod_with_earbudsFu una mossa necessaria a riflettere i cambiamenti in atto e a differenziare la gestione del settore computer dal resto, la cui importanza era in vertiginosa crescita, e segnò l’inizio di una trasformazione che sarebbe continuata negli anni seguenti.

Qualcosa del genere era già successo all’inizio degli anni ’80. Dopo un lungo periodo in cui l’azienda californiana aveva puntato su un unico prodotto, l’Apple II, la messa in cantiere di nuovi e ambiziosi progetti come l’Apple III, il Lisa e infine il Macintosh dettarono l’esigenza di differenziare e specializzare le risorse aziendali, dalla progettazione alla vendita passando per il marketing, l’assistenza e la documentazione.

In seguito la struttura aziendale di Apple si assestò sui due prodotti superstiti, con una divisione Apple II e una dedicata al Mac.

A partire dal 1993, con la dismissione dell’ultimo modello ancora in commercio di Apple II, l’organigramma di Apple rimase votato esclusivamente al Macintosh per oltre dieci anni. In questo periodo ci furono tentativi di differenziare l’attività con il Pippin oppure il Newton, ma la loro influenza fu passeggera e trascurabile sulle fortune e sulla struttura di Apple.

Tutto questo fino al 2001, quando venne lanciato il primo iPod.
[continua la lettura della storia]

Volete approfondire?
Ecco altri articoli che parlano di , , ,
 
Avete dei commenti?  

Il benvenuto di Tim Cook a Satya Nadella e a Office per iPad

 Articolo pubblicato il 28/03/2014 che parla di Novità 

Poche ore fa Microsoft ha annunciato e reso disponibile sull’App Store, una versione della sua suite Office per l’iPad, il tablet di Apple.

La decisione, da parte dello storico alleato/rivale di Apple, è epocale* e la cosa è evidenziata da uno scambio di messaggi avvenuto su Twitter.

L’attuale amministratore delegato di Apple si è scomodato dando il benvenuto alla suite di app dell’azienda e al nuovo capo di Microsoft:

Ecco la risposta di Satya Nadella, che come Cook ha ereditato le redini dell’azienda da una figura parecchio ingombrante:

* l’importanza di una versione di Office per iPad è paragonabile all’esordio di Excel solo su Mac nel lontano 1985 o dell’accordo Apple-Microsoft del 1997.

Volete approfondire?
Ecco altri articoli che parlano di , , , ,
 
Avete dei commenti?  

Pensare in maniera diversa, e saper guardare indietro

 Articolo pubblicato il 27/01/2014 che parla di Eventi,Novità,Personaggi 

“Abbiamo iniziato a fare alcune cose in maniera diversa”.

È quanto Phil Schiller pare abbia detto nel febbraio 2012 al blogger John Gruber durante un incontro privato per la presentazione di [Mac] OS X Mountain Lion.

Se ce ne fosse bisogno il trentennale del Macintosh è una dimostrazione ulteriore che lo sguardo di Apple non coincide più necessariamente con quello di Steve Jobs e che Tim Cook ragiona e opera in maniera diversa dal suo acclamato predecessore.

mac 128k 1984 font iconaApple ha creato un mini sito web per celebrare il “Computer for the rest of us” con un video, pagine in cui ci sono profili di sviluppatori, creativi e persone che hanno lasciato un segno tangibile grazie al Mac, foto di modelli storici e addirittura un font con icone stilizzate di gran parte dei computer con la mela morsicata.

Come Cook stesso ha affermato il 24, presentando uno “Special Event” per i dipendenti al Campus Apple:

“Non passiamo molto tempo a guardarci indietro.”
“Passiamo tutto il nostro tempo a guardare avanti e a lavorare sulla next big thing. Ma oggi facciamo un’eccezione, perché 30 anni fa, è nato il Macintosh.”

Non posso che concordare. E ora che a Cupertino (e altrove) sono tornati a lavorare e a guardare avanti, Storie di Apple è qui, a disposizione di chiunque voglia guardare indietro, per vedere il cammino fatto da Apple e cercare di capire meglio le nuove strade che intraprenderà.

Volete approfondire?
Ecco altri articoli che parlano di , , , ,
 
Avete dei commenti?  




 


Basato su WordPress e sul tema Conestoga Street di Theron Parlin