Message Pad 2100: l’ultimo dei Newton

 Articolo pubblicato il 02/11/2007 che parla di Eventi,Hardware,Personaggi 

Newton 2000/2100Nel novembre 1997 (10 anni fa) veniva messo in vendita l’ultimo dei modelli del palmare Newton. Noto anche con il nome in codice “Q” il Newton 2100 era l’evoluzione del precedente 2000 ma con maggiore quantità di RAM (il quadruplo) e la nuova versione del sistema operativo, il Newton OS 2.1 (invece del 2.0): fu annunciato alla fine di ottobre e poi reso disponibile in novembre al prezzo di 1000 dollari mentre per 199 era disponibile un upgrade di memoria e sistema per il 2000.

Il 2100 ha sofferto della estrema confusione imperante all’epoca in Apple e dell’indecisione sulla strategia da seguire per i suoi rivoluzionari ma poco fortunati PDA.

annuncio su web della Newton Inc.A maggio del 1997 un comunicato dava per certa la separazione tra i Macintosh e i Newton con la formazione della Newton Inc, un’apposita e nuova azienda dedicata a questi ultimi.
La decisione fu però revocata da Steve Jobs nel corso dello stesso anno e Apple si “riprese” i palmari. Il davanti del 2100 riflette la situazione di indecisione: realizzato dalla Sharp ospitava già le scritte e i marchi Newton e Newton Inc. e vide l’aggiunta in maniera frettolosa ed approssimativa anche di una mela mordicchiata di Cupertino.

Il futuro dell’ultimo erede dei palmari voluti da Sculley e e resi realtà grazie agli sforzi Sakoman e Capps era però tutt’altro che al sicuro nella Apple del redivivo Jobs: pochi mesi dopo l’uscita, nel febbraio del 2008, l’azienda decise di dismettere il 2100 come l’eMate 300 e di archiviare definitivamente tutta la costosa avventura Newton.

Immagini tratte da www.apple-history.com e dalla copia su Archive.org del sito Apple

Volete approfondire?
Ecco altri articoli che parlano di
 
4 commenti  


4 commenti »

  1. Un vero peccato, ma d’altronde è la legge di mercato.
    Appena riesco a organizzami, voglio andare a Quiliano, il museo dovrebbe averne qualche esemplare.
    Ciao a tutti

    commenti by Marco — 5 novembre 2007 @ 10:26 am

  2. Steven Seagal in “Trappola sulle montagne rocciose” fa vedere di che cosa era capace un Newton all’epoca ovvero collegarlo ai fili spelacchiati di una linea telefonica SU UN TRENO IN CORSA e mandare un fax a d un cuoco che a sua volta lo inoltra alla Casa Bianca.. Niente male vero..?? Il film è a: http://www.internetbookshop.it/dvd/7321955136655/under-siege-2/trappola-sulle-montagne.html?shop=591

    commenti by Francesco d'Elia — 5 novembre 2007 @ 10:28 am

  3. Grazie di avercelo ricordato, Francesco. Aggiungo che su BlogMac.it c’è una sezione dedicata agli avvistamenti di prodotti Apple sul piccolo e grande schermo tra cui “Trappola sulle montagne rocciose” con un’immagine del Newton (un 120). :)

    nda

    commenti by Nicola D'Agostino — 5 novembre 2007 @ 12:26 pm

  4. […] del pionieristico personal digital assistant(PDA) limitandosi a vendere i due ultimi modelli, il Newton Message Pad 2100 e l’eMate […]

    Pingback by Storie di Apple - L’ingloriosa fine del Newton — 1 febbraio 2009 @ 12:09 am

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Aggiungete un commento

(necessario)

(necessario)




 


Basato su WordPress e sul tema Conestoga Street di Theron Parlin